Pane, burro e… merende: in cucina con Ottolenghi Simple

Uno dei momenti che più mi ricorda la mia infanzia è la merenda. Ricordo le torte di mela, le focaccine, le crepes con la marmellata. Il pane con burro e zucchero preparato dalla nonna, poi, non lo scorderò mai.

Negli anni è diventata una coccola che mi concedo solo la domenica, quando il freddo e le giornate più corte mi portano a passare più tempo in casa. Allora metto un po’ di musica, accendo una candela e sfoglio i miei poco sfruttati libri di cucina fino a trovare qualcosa capace di incuriosirmi. Questa è una delle mie ricette preferite. Forse per il pane, e anche per il burro 🙂

ricetta merenda ottolenghi simple

Ingredienti:

4 fette di pane a lievitazione naturale
60 gr di burro non salato
2-3 avocado maturi
3 lime (succo e scorza)
10 g di foglie di dragoncello
10 g di aneto
200 g di pomodorini ciliegini
2 cucchiai d’olio di oliva
1/4 di cucchiaio di semi di cumino
sale e pepe nero

Come ben racconta Ottolenghi Simple, l’unico modo per rendere un avocado ancora più ricco e cremoso, è aggiungere un po’ di burro. Ma non preoccupatevi che possa rivelarsi un caso di “eccesso” di gusto: la salsa farà quello che ogni buona salsa deve fare, ovvero apportare equilibrio e intensità. Scegliete un avocado maturo e ammorbidite il burro a temperatura ambiente per qualche ora (facendolo fondere rischiereste di non riuscire ad amalgamare bene la salsa).

ricette ottolenghi simple

Preparazione:

Frullate la polpa di avocado insieme al burro ammorbidito, a mezzo cucchiaino di sale, e a metà della scorza e del succo di lime, finché la salsa non risulterà omogenea. Trasferite tutto in un contenitore piccolo insieme a due terzi delle erbe aromatiche. Mescolate bene mettete in frigorifero 10 minuti.

Mischiate i pomodorini con una bella macinata di pepe, il resto del succo e della scorza di lime e mettete da parte. Dopo di che tostate il pane, spalmate il burro di avocado e aggiungete i pomodori. Completate con i semi di cumino, le erbe aromatiche e una dose generosa di olio extravergine.

Et voilà, buona merenda!

Una ricetta di Ottolenghi Simple (con qualche piccola licenza poetica).

Artcoli correlati: Tisana zenzero e limone: perché fa bene e come prepararla

Rispondi